Archive for the ‘Desktop’ Category

NetworkManager 1.10 aggiunge il supporto a WPS

13 novembre 2017

Stando al chengelog dell’ultima versione di NetworkManager, sembrerebbe che sia stato introdotto (finalmente) la possibilità di collegarsi utilizzando la tecnologia WPS.

Non è ancora chiaro se sarà supportato a livello hardware, ad esempio i pulsanti WPS delle varie dongle WiFi o come questo sarà integrato nell’interfaccia o sarà relegato alla riga di comando.

Questa è una di quelle funzionalità che personalmente definirei obbligatoria per un sistema operativo che si possa definire desktop oriented, considerando che era presente anche ai tempi di Windows XP.

Sono a conoscenza del fatto che ci siano dei workaround da terminale per avere tale funzionalità , ma mi chiedo come mai NetworkManager, che si prefissa il compito della gestione universale della rete, non abbia mai pensato di integrarla.

Aspettiamo fiduciosi!

Annunci

Impostare il refresh ration del monitor su Gnome Shell

26 ottobre 2013

Mi ci stò impazzendo da giorni ma l’ho appena scoperto come fare, in particolare volevo impostare la massima frequenza del monitor per evitare un fastidioso sfarfallio dei caratteri.

Stante il fatto che vorrei evitare come la morte la modifica del file /etc/X11/xorg.conf, che fa molto anni ’80 e un po’ spinto anche dalla comodità di altri sistemi operativi, mi sono buttato alla ricerca di qualche soluzione alternativa, la prima che ho trovato è stata quella di dare il comando

xrandr --rate valore

soddisfatto, ma fino ad un certo punto. (Non posso certo mettermi ad aprire un terminale e dare questo comando ogni volta che accendo o riavvio il computer, e non ho voglia neanche di capire come si faccia uno script che me lo esegua automaticamente ad ogni avvio di Gnome)

Cosi ho continuato la mia ricerca, venendo a conoscenza di un paio di tool grafici per randr (Resize and Rotate), venendo a conoscenza di progetti come urandr (del nostro Alberto Milone) e arandr.

taglio secco, il primo installato da A.U.R. non parte proprio (command not found) e neanche a farlo partire localmente con python.

Il secondo invece parte, permette di cambiare risoluzione, rotazione, ma non fa quello che voglio, ovvero cambiare frequenza!

Confesso che mi son anche messo anche a leggere un po’ i sorgenti, sempre in python per cercare di capire come funzionava e se era possibile aggiungere questa funzionalità ma ho presto lasciato perdere quando ho capito che il programma non utilizzava una libreria apposita ma si limitava a richiamare il comando xrandr, copiarne il contenuto e propolo all’utente, permettendo modifiche sempre richiamando il comando, insomma una sorta di wrapper al comando xrandr.

Insomma, alla fine la soluzione definitiva si nascondeva proprio li, nel file

~/.config/monitors.xml

nella sezione “rate”, e questo è tutto, per ora.

edit: sembra che neanche questo medoto sia funzionante, ho trovato per ora un’altra soluzione.

Che italiano!

31 gennaio 2011

Nuove Patch per migliorare la reattività del desktop linux

27 agosto 2010

Non ne avevo mai parlato fin’ora in questo blog ma il nostro desktop Linux soffre di alcuni problemi di reattività nel momenti in cui c’è un intensa attività del disco, provate ad esempio a dare un “pacman -Syu” e allo stesso tempo aprire menu o ridurre finestre, noterete che quando fate click su un menu ci mette qualche secondo ad apparie, per non parlare del tempo necessario per saltare tra i vari terminali virtuali TTY.

Beh questo problema è destinato a sparire, perché sono i arrivo delle patch da applicare direttamente al kernel, in particolare allo Scheduler, e da alcuni test effettuati sembrano apportare qualche miglioria.

il nostro desktop dopo queste patch

Purtroppo con le nuove politiche riguardo lo sviluppo del kernel, i cambiamenti strutturali verranno applicati solamente alla prima RC1 mentre le restanti saranno esclusivamente di bugfix e simili, quindi con tutta probabilità non le vedremo candidate per entrare nella versione 2.6.36.

Notizia di oggi invece l’arrivo di ulteriori patch (11) direttamente da Nokia, potete trovarle, insieme alla descrizione delle migliorie, qui.