Steam per Linux, il commento del giorno su Tom’s Hardware

7 novembre 2012

Beta pubblica per 1000 persone, formato .deb per ubuntu, modalità big picture, tutte cose che avrete sicuramente già letto altrove, invece io pubblico il commento del giorno, letto da un utente su Tom’s Hardware, che all’inizio sembrava il solito commento anti-Linux e lo è, ma mi ha fatto schiantare di risate.

Ah beh, sicuramente se steam diventa una solida realtà anche nel mondo linux tutti migreranno li!

Eh beh, questa è la convinzione dei linuxiani più convinti!

Poi si svegliano e fan colazione…

fonte

Annunci

Addio Windows Live Messenger?

6 novembre 2012

Da stamattina stà cominciando a girare la notizia dell’abbandono da parte di Microsoft di questo client di messaggistica a favore di skype, proprietà sempre di Microsoft, offrendo spero, la possibilità di loggarsi col proprio account msn su skype.

Da un punto di vista affettivo lo vedo come una grande perdita, anche se l’ho odiato agli inizi della mia esperienza su linux a causa della grande assenza di un client definitivo, amsn e gaim se la giocavano ai tempi, poi subentrò mercury, kmess, kopete e un giorno, da un blog di un tizio chiamato marianoguerra cominciò a spuntare un client in python e gtk chiamato emesene, fin dal primo post capii che sarebbe stato il progetto definitivo e cominciai a seguirlo.

Sono sempre stato vicino a questi progetti, in particolare amsn, partecipando attivamente al forum, segnalando bug e richiedendo funzionalità ma dal punto di vista del codice non ho mai potuto e voluto fare niente, visto che era scritto in un linguaggio chiamato TCL ed utilizzava le librerie TK.

Poi ci furono altri avvenimenti, gaim cambiò nome in pidgin per via di alcuni problemi di brevetti sui nomi e non so perché ma dopo il cambio di nome ha subito un’accelerata nello sviluppo e nell’implementazione di funzioni.

(Da parte mia c’è stato anche un cambio parallelo di protocollo, passando da msn a jabber, con l’OTTIMO client gajim)

Un giorno sbucò emesene, che come ho detto usava python + gtk, ho cominciato subito a seguirlo e a contribuire con le traduzioni, posso affermare che è stato questo progetto a spingermi ad imparare il python, di cui avevo sempre sentito parlare bene (e ne sento in continuazione ancora adesso) e cosi sono arrivato (e per me è molto) persino a scrivere un plugin, molto semplice, o una mia versione di cui avevo modificato l’interfaccia.

Altri eventi degni di nota furono il mai raggiunto accordo tra amsn e emesene di realizzare un unico progetto, ovvero amsn2 scritto in python e multi-librerie grafiche, ovvero qt, gtk, tk, efl, e ncurses (che inutile spreco di risorse). Il progetto è stato creato ma è stato sviluppato solo dai programmatori di amsn, e tra l’altro mai rilasciato (ancora oggi è un progetto morto, malgrado le smentite degli sviluppatori).

Mentre emesene2 invece è stato rilasciato alla grande, molto più snello e ben scritto (stando agli esperti) della versione precedente, certo, qualcosa l’ha perso, come il supporto ai tanti plugin o alcune funzioni, ma ne è valsa la pena.

Un’altra particolarità di emesene2, che però non ho apprezzato molto, è il passaggio ai log memorizzati in un database, che per leggerli bisognava loggarsi, è su questo punto che ho realizzato alcuni esperimenti, con in mente un solo obiettivo, interoperabilità.

E così per iniziare ho scritto uno script in python per unire due diversi file di log della stessa persona (generati dal client Microsoft) in un solo file, inoltre era mia intenzione modificare emesene affinchè utilizzasse lo stesso formato del client Microsoft per la scrittura dei log, ovvero il formato standard XML, visualizzabile da client o da un qualsiasi browser.

Inoltre mi sono interessato anche a questo progetto, emesene-logviewer, per la visualizzazione dei log senza effettuare il login, in modo da integrare i miei lavori in esso.

(Ah grazie ad emesene ho anche scoperto l’utilissimo google groups, utilizzato in questo caso come forum o mailing list.)

Sembra che però tutte queste “avventure” stiano per giungere alla fine, dal momento che, a partire da adesso, ogni ulteriore sforzo potrebbe non avere un futuro certo se non essere del tutto vano.

Personalmente credo che lascerò perdere tutto, e comincerò a pensare ad un modo per salvare emesene, ad esempio quest’ultimo supporta tranquillamente gtalk, facebook e jabber (in realtà i primi due si appoggiano alla rete jabber)

La lezione da tutto questo è la seguente, ancora una volta si vede come il software proprietario è dannoso, perché spenti i server Microsoft la rete msn, che è centralizzata, muore. Se invece si fosse usata la rete open jabber, lo spegnimento dei server non avrebbe causato il benché minimo problema, dal momento che non esiste un server unico. Per farvi un esempio, SE facebook attivasse una particolare funzione sui server (transport? non ne sono sicuro) e gmail pure, un utente gmail potrebbe aggiungere tranquillamente uno facebook tra i suoi contatti di chat, senza essere registrato a facebook, e ciò secondo me è favoloso.

Vi lascio con qusta citazione, direttamente da wikipedia:

The architecture of the XMPP network is similar to email; anyone can run their own XMPP server and there is no central master server.

Indie Game: The Movie

23 ottobre 2012

Ieri avevo scritto tutto un bell’articolo su questo film/documentario che ho visto recentemente ma avendolo scritto nello spara post veloce di wordpress e volendolo modificare in modo avanzato, e ricevendo anche un errore e CREDENDO che ogni tanto mi avrebbe salvato una bozza… insomma per farla breve s’è svampato.

Immagine

Comunque è stato un bel film, una storia di successo di alcuni sviluppatori, quella delle loro vite e dei loro sacrifici per portare avanti i progetti ai quali hanno lavorato davvero con tutto il cuore.

edit: ecco la causa del problema, arg!!

[Archlinux] un update di obexd-client rende il bluetooth non funzionante su GNOME

25 agosto 2012

La versione 0.47 di obexd-client cambia il nome dell’interfaccia DBUS contentente i metodi per usare il bluetooth (da org.openobex.client a org.bluez.obex) e cosi GNOME non funziona più, ovvero non invia file non esplora i dispositivi e non cerca connessioni DUN su smartphone dotati di connettività 3G. (forse per questo motivo attualmente quest’ultima funzione su Ubuntu và mentre su Archlinux no)

The name org.openobex was not provided by any .service files

2 le domande: l’esigenza di fare questo cambio di nome e il motivo per cui questo pacchettò è andato in extra senza essere stato ben provato in testing.

link al bug

[Grub2] grub-mkconfig non trova Windows o distro su altre partizioni?

21 luglio 2012

Bene, non dovete editare nessun file, reinstallare niente ne tornare a grub-legacy, ma vi basta installare un pacchetto (ArchLinux): os-prober

dopodiché avrete un output come:

[fabio@hp6735b boot]$ sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg
Creazione di grub.cfg…
Trovata immagine linux: /boot/vmlinuz-linux
Trovata immagine initrd: /boot/initramfs-linux.img
No volume groups found
Trovato Windows 7 (loader) su /dev/sda1
Trovato Ubuntu 12.04 LTS (12.04) su /dev/sda4
fatto
[fabio@hp6735b boot]$

Skype 4.0 per Linux

14 giugno 2012

Numerone di versione, dal 2.2 beta al 4.0 direi che è un bel salto… ma sono solo numeri… toccherebbe testarlo per bene, e non posso farlo perché non hanno rilasciato uno stracazzo di binario (32 o 64bit che sia)

Gli sviluppatori ringraziano della pazienza dimostrata da noi utenti Linux e promettono in questa versione un allineamento con la controparte per gli altri sistemi operativi.

Migliorata la visualizzazione della schermata di conversazionie, del registro chat, di chiamata. Migliorata la qualità video, vocale etc…

che dire… provatelo voi.

[Python] Classifiche europei 2012

8 giugno 2012

Edit: 15/06: il testo barrato indicano modifiche effettuate.
In questi giorni ho buttato giù 2 righe di codice per creare un programmino che visualizzi le classifiche delle partite degli europei 2012, mi piacerebbe che salvasse i risultati in modo da poterli visualizzare anche offline, e che se ne stia bello nella tray e mostri notifiche quando inizia un match. Ovviamente il tempo stringe non so se riuscirò ad implementare queste feature..

Chi è interessato trova il codice qui (Windows e Linux):

https://github.com/Fabioamd87/europei.git

[Python] Rimuovere caratteri speciali da stringhe (\n, \b), differenza script/interprete

6 giugno 2012

Ho appena scoperto, dopo aver passato piu di mezz’ora a smadonnarci che rimuovere un ‘\n’ da una stringa nell’interprete python è diverso dal rimuoverlo in uno script.

nel primo caso bisogna dare ad esempio:

‘stringa con \n’.strip(‘\n”)

se invece il codice lo state dando all’interno di un file di testo bisogna prestare attenzione perché la stringa \n viene interpretata come un’andata a capo e quindi va indicata con il doppio \\

‘stringa con \n’.strip(‘\\n’)

Firefox 13 e l’accelerazione hardware!

6 giugno 2012

edit: come fattomi notare (e da me verificato sulla versione precedente installata sul notebook) Firefox possedeva già questa feature, ciò che invece è stato introdotto di default è SPDY che va si a migliorare la velocità, ma quella del trasferimento dati. (link)

Non so quante versioni fa era stata promessa questa feature, ma finalmente è possibile trovarla nel menù:

Immagine

Ps: un applauso come sempre alla prontezza dei packagers ArchLinux nell’aggiornare la nostra distro.

Nuovo Humble Indie Bundle V, io lo trovo interessante, ecco perché…

1 giugno 2012

Innanzitutto sono 4 fantastici giochi, (dannazione, ho appena comprato Limbo ieri in offerta su Steam al 60%, ovvero a 3,99€) A parte il fatto di possederne già 2, Limbo ed Amnesia TDD (comprato sempre in offerta ad halloween), ho scelto di prenderlo lo stesso perché l’offerta di halloween non comprendeva la chiave per steam di Amnesia TDD, e in più, visto che non l’ho ancora iniziato, mi volevo godere Limbo su Linux (gioco di cui si è parlato molto per il suo stile, bianco e nero, avventura a scorrimento dalle trame un po macabre, tra l’altro ricordo che anche Ryan Gordon, famoso linux game porter, lo consigliò su twitter quando era in offerta su steam, che mi lasciai scappare quel giorno. Mentre anche Ron Gilbert, ideatore di Monkey island nonchè numerosi giochi della Lucas Arts l’ha citato su twitter mettendolo in relazione ad un’avventura grafica)

Di Psychonauts ne ho sentito parlare bene, progetto della Doluble Fine, casa che, tramite Kickstarter ha raggiunto una quota di donazioni pazzesca, facendo notizia su tutti i siti e lasciando stupiti gli stessi sviluppatori, che si sono impegnati a rilasciare l’avventura grafica che si erano proposti di realizzare, anche per Linux.

L’altro giochetto, ho visto il video, ma mi è sembrato un po strano, dovrei provarlo, magari è quel gioco dalla buccia aspra ma dal contenuto dolce e delizioso.

In ogni caso, (come sempre) non ho donato molto, possedevo già 2/4 dei giochi ed uno non mi ha convinto molto dal video, ma ho scelto di “investire” il mio bel dollaro (circa 0.85€) lo stesso.

Un’altro punto di svolta, che a mio modo dice molto, è stato che questa volta non sono state fornite le chiavi per attivare i giochi su Desura, dopo le insistenti voci dell’arrivo di Steam su Linux, la vedo male per questa piattaforma, (che ho provato e tutto sommato non è male, ho notato solo un po di “staticità” dopo il rilascio del client per Linux) che questo sia un segnale premonitore?

Però, però, però…. una buona alternativa l’hanno fornita, ovvero le chiavi per attivare i giochi sull’Ubuntu software center. Non l’ho potuto provare di persona, ma è una cosa molto comoda per gli utenti Ubuntu, Decisamente.

Non saprei cosa altro aggiungere, se non che ho scelto di indirizzare la donazione solamente agli sviluppatori.